OfferteOffertePrenota online
Il 7 dicembre inizia la stagione invernale
Impianti di risalita

Moderni impianti di risalita sulla Plose

Sulla Plose moderni impianti di risalita offrono salite confortevoli in rispetto dell‘ambiente. Efficaci e sicuri trasportano ogni inverno  sciatori, slittinisti e passeggianti in alta montagna.

Nell‘area sciistica della Plose si trovano 7 impianti di risalita e vari nastri mobili per principianti. Oltre alla cabinovia che porta da S. Andrea (1067 m) a Valcroce (2050 m) e la cabinovia Pfannspitz che parte da Rifugio Sci, sono in funzione quattro seggiovie moderne e confortevoli. Nelle vicinanze della stazione a valle si trova una sciovia per principianti.

Nella stagione invernale 2016/17 la cabinovia Pfannspitz entra in funzione per la prima volta. Da allora ha entusiasmato i viaggiatori: Le confortevoli cabine da 10 persone portano gli sciatori dalla località Rifugio Sci fino alla Cima del Monte Fana offrendo delle vedute panoramiche spettacolari. Sostituisce due seggiovie (la seggiovia Skihütte e la seggiovia Pfannspitz).

Nel comprensorio sono disponibili anche diversi nastri mobili per il primo approccio sulla neve.

Seggiovia Pfannspitz

Qui di seguito sono elencati tutti gli impianti della Plose. Cliccando sul nome si può avere informazioni tecniche sull’impianto.

NomeSituazione pisteLunghezzaDislivelloDurata
Plosechiuso2.68 km983 m9,02 min
Pfannspitzchiuso1.71 km554 m4,46 min
Schönbodenchiuso1.47 km292 m4,55 min
Rossalmchiuso1.10 km321 m3,4 min
Rifugio CAIchiuso0.74 km273 m5,22 min
Palmschosschiuso0.99 km358 m8,14 min
Randötschchiuso0.25 km35 m1,40 min

I primi impianti sulla Plose

Anno 1950

La prima sciovia fu costruita dalla famiglia Kahl/Tinkhauser nella località Skihütte/Rifugio Sci e inaugurata nel 1950. L’impianto fu lungo 600 metri e partì dove oggi si trova il Parkhotel Plose. Senza nome proprio ci si riferiva come sciovia Skihütte.

Anno 1953
La famiglia Erler gestiva non solo l’allora famosissimo Hotel Kreutzal, ma fu responsabile anche della costruzione del primmo skilifto a Valcroce, realizzato nel 1953. Fu sostituito da un impianto più moderno nel 1956, lo scilift ERLER

Anno 1958

Il brissinese Jox. Ladurner ricostruì il locale nella Skihütte / Rifugio dopo che era stato distrutto da un fuoco. È altrettanto responsabile della seggiovia sul Monte Fana – LADURNER – e dello skilift sul Monte Fana, denominato HEINI.

Anno 1964

Nel 1964 infine fu costruito e inaugurato l‘impianto leggendario a cesti che collegò Valcroce con la Cima della Plose.

Dal 1964 una funivia collega anche S. Andrea a Valcroce. Fino alla stagione 1985/86 arrivava addirittura fino a Bressanone (con stazione intermedia a S. Andrea). Oggi una cabinovia a sei posti parte da S. Andrea e arriva sempre a Valcroce a quota 2050 metri.

Anno 2010

Nella stagione 2010/11 è stata inaugurata la nuova seggiovia a sei posti “Rossalm”che permette di arrivare comodamente al Monte Fana. Fin dalla prima corsa la seggiovia Rossalm è stata accetata con entusiasmo e da allora garantisce comodità, elevata portata e riparo da neve e vento.

Anno 2016

Nella stagione invernale 2016/17 la nuova cabinovia Pfannspitz viene messa in funzione. Dispone di 35 cabine a 10 persone. La cabinovia Pfannspitz comporta un notevole aumento del comfort nel collegamento tra la località Rifugio Sci e Monte Fana: le cabine offrono protezione da gelo e vento nella stagione invernale e nel contempo consentono di ammirare il panorama circostante, invero unico. La durata del trasporto a Monte Fana viene ridotta dagli abituali 15 minuti e mezzo (dato dal fatto che il tratto veniva servito da due seggiovie) a 5 minuti. Dunque questa parte della Plose sarà raggiungibile in maniera più veloce e più comoda.